Diventare Apicoltore: come iniziare?

con Nessun commento

Diventare Apicoltore come iniziare

L’apicoltura sta vivendo un momento di grande interesse e moltissimi appassionati si avvicinano al mondo dell’apicoltura con curiosità e voglia di produrre il proprio miele. Ma quali sono i primi passi da fare per diventare apicoltore hobbista (prima) ed eventualmente apicoltore professionista in futuro?

Diventare Apicoltore: la teoria

Per diventare apicoltore non servono particolari abilità manuali, ma una sana e appassionata voglia di imparare una professione affascinante a contatto con le api, insetti che non finiscono mai di stupire ed affascinare.

Ovviamente, come per tutte le professioni, la pratica è il risultato di una solida teoria, quindi è importante conoscere bene quali sono gli strumenti utili per praticare una apicoltura efficace e come sfruttarli al meglio.

Per iniziare, si possono scegliere due strade:

  • o iscriversi a corsi di apicoltura (ogni regione ne organizza a seconda dei periodi dell’anno)
  • oppure scegliere di affiancarsi ad un apicoltore esperto che abbia il piacere di trasmetterci consigli e segreti.

In ogni caso non potremmo dare a meno della lettura di qualche buon libro, sia sulla biologia delle api che sulla tecnica apistica.

 

Diventare apicoltore: come iniziare (e soprattutto dove)

Se in passato veniva praticata principalmente in luoghi aperti e immersi nella natura, oggi non ci si deve stupire se viene data molta importanza nella scelta di quale tipo di apicoltura praticare prima di iniziare.

Nomadismo, stanziale e urbana offrono scenari diversi ma anche esigenze diverse da soddisfare, quali spostamenti e tempi da investire che cambiano l’approccio al nostro lavoro.

Un conto è visitare una colonia a 40 km da casa ed un conto è averla sul tetto del palazzo dove viviamo, ovviamente. Chi è alle prime armi dovrà quindi mettere a fuoco quanto tempo riuscirà a dedicare alle visite e quanto costerà in termini di spostamenti e benzina il raggiungere le nostre amate api.

 

Diventare apicoltore: gli strumenti del mestiere

Come per l’inizio ogni attività è necessario investire per acquistare alcuni attrezzi indispensabili: in primis ovviamente le famiglie di api e le arnie. Non potranno poi mancare la tuta e i guanti per evitare troppe punture, una leva per aprire le casette e un affumicatore per tenere le nostre api tranquille e si può partire!

Invece di pensare subito all’acquisto di tutte le atrezzature necessarie alla smielatura e invasettamento è consigliabile individuare una struttura dove poter lavorare per la smielatura: anche qui vale sempre il consiglio di affidarsi a qualcuno di più esperto che già conosce bene l’apicoltura nella zona in cui viviamo e che saprà consigliarci a seconda delle distanze e delle dimensioni della nostra produzioni, offrendo spazi utili per la nostra attività.

 

Hai bisogno di ulteriori consigli?

CTA

 

leggi anche:

__________